Smart Lockers refrigerati: come ripensare la pausa pranzo in azienda nel rispetto della sicurezza e del distanziamento

Smart Lockers Refrigeranti, la soluzione per ripensare la pausa pranzo in azienda!
  • lockers refrigerati Ricoh

Smart Lockers refrigerati: come ripensare la pausa pranzo in azienda nel rispetto della sicurezza e del distanziamento

Gli Smart lockers refrigerati disponibili in NOA sono la perfetta soluzione per ripensare il concetto di mensa aziendale e venire incontro alle esigenze dei dipendenti in massima sicurezza e flessibilità. Questi armadietti permettono infatti di ordinare piatti pronti da gustare a pranzo, oltre che farsi recapitare la spesa, nel rispetto delle vigenti indicazioni di distanziamento sociale.

COME FUNZIONANO


Il dipendente effettua la prenotazione del proprio food-box da pc oppure tramite un’app dedicata scaricabile sullo smartphone


I box vengono caricati negli scomparti del locker e conservati in perfette condizioni igieniche e alla temperatura ottimale fino al momento in cui il consumatore apre lo sportello


Il consumatore apre lo sportello utilizzando il badge aziendale oppure scansionando sul display del locker il QR code ricevuto al momento dell’acquisto

1) niente code o assembramenti per ritirare il pasto
2) flessibilità nell’orario della pausa pranzo
3) non richiedono personale dedicato
4) possibilità di conservare alla temperatura adeguata eventuali avanzi da portare a casa per evitare lo spreco alimentare
5) sono un efficace strumento di advertising e di brand awareness personalizzabili con un rivestimento in pellicola in vinile

Smart Locker ed incentivi fiscali 2020: credito d’imposta fino all’40%, ecco i dettagli!

Il 29 aprile l’Autorità garante delle comunicazioni (Agcom) ha avviato un’istruttoria “per definire misure che possano incentivare l’utilizzo di armadietti automatici (lockers) per la consegna e la raccolta dei pacchi”. Questa modalità appare infatti come “la più adatta ad uno scenario di distanziamento fisico prolungato nel tempo”. L’idea è che non solo possa profilarsi come più efficiente della consegna a casa, ma potrebbe tutelare maggiormente l’ambiente grazie alla decongestione del traffico cittadino. L’obiettivo dell’Agcom, in sintesi, è di “individuare misure regolamentari per favorire la diffusione e incentivare l’utilizzo dei lockers e di formulare eventuali proposte e segnalazioni agli altri soggetti interessati sia pubblici che privati”. La Legge di Bilancio 2020 prevede un credito d’imposta del 40% per gli investimenti in beni strumentali nuovi, destinati a strutture produttive localizzate sul territorio italiano, che in qualche modo “favoriscono i processi di trasformazione tecnologica e/o digitale in chiave Industria 4.0”. Gli Smart Store e gli Smart Locker rientrano pienamente negli investimenti che danno diritto al credito d’imposta, grazie alle loro caratteristiche tecniche evolute, consentendo a chi li sceglie per la propria impresa di beneficiare di questo notevole vantaggio. Tale agevolazione fiscale è valida solo per acquisto e finanziamento del bene.

Vuoi approfondire? Chiedi info sui Lockers refrigerati!


    Voglio ricevere la vostra newsletter: sino
    Scegliendo sì, autorizzo all'invio della newsletter e al trattamento dei dati per finalità di marketing

    Oppure

    Chiamaci al numero
    +39 345 682 9003
    Chiamaci
    Scrivici al numero
    +39 335 575 8223
    Scrivici

    By | 2021-03-30T17:17:23+02:00 lunedì 30 Novembre 2020|Promozioni|Commenti disabilitati su Smart Lockers refrigerati: come ripensare la pausa pranzo in azienda nel rispetto della sicurezza e del distanziamento