Smart working: come scegliere quali e quanti giorni lavorare da casa

  • smart working

Smart working: come scegliere quali e quanti giorni lavorare da casa

lavoro da remotoL’estate volge al termine e piano piano tutti tornano alla propria routine lavorativa. Nell’ultimo anno e mezzo, gran parte degli italiani hanno lavorato in smart working. Ora che il Covid-19 sembra essere sempre più sotto controllo e più del 60% della popolazione ha finito il ciclo vaccinale, ci si immagina che tutti torneranno in ufficio. In realtà però, molti dipendenti hanno comunque deciso di continuare a lavorare da remoto adottando soluzioni ibride.

La maggior parte delle aziende, infatti, hanno deciso di abbracciare modalità di lavoro miste. Questo significa che i dipendenti, a seconda della mansione e degli accordi contrattuali, potranno lavorare alcuni giorni in ufficio e altri da casa. Si presuppone che la settimana sarà quindi divisa tra due giorni da casa e tre sul posto di lavoro (o viceversa naturalmente). La decisione finale sull’organizzazione della settimana flessibile sta al datore di lavoro, ma i dipendenti hanno comunque la possibilità di esprimere le proprie preferenze. Come scegliere quali giorni rimanere in smart working? Ecco qualche consiglio dal team di NOA By Ricoh!

smart working

Quali giorni della settimana è meglio lavorare da remoto?

Il lunedì e il venerdì sono i giorni più “delicati” della settimana. Il nostro consiglio è quello di lavorare in ufficio. Questo, oltre a dare un inizio e una fine ben delineati alla settimana lavorativa, permette di avere il lavoro dei giorni successivi sotto controllo. Il lunedì è utile per pianificare il resto della settimana, partecipare a riunioni, discutere con collaboratori e colleghi. Mentre il venerdì in ufficio, pur essendo solitamente più leggero, consente di chiudere tutti i lavori svolti durante i giorni precedenti, consegnare progetti, per esempio, e pianificare la settimana seguente.

Per quanto riguarda il martedì, mercoledì e giovedì, è bene scegliere quali giorni andare in ufficio e quali lavorare da remoto in base al proprio carico di lavoro o alle attività di routine. Molti scelgono lo smart working il mercoledì, così da poter spezzare la settimana, ma anche lavorare da casa il martedì è una buona soluzione. Avere un giorno fuori dall’ufficio a inizio settimana spesso permette di fare il punto della situazione senza troppe distrazioni. Soprattutto per chi riesce a concentrarsi meglio quando non è circondato dai colleghi, è un momento per portarsi avanti con i progetti.

digital workplace

Prepara al meglio la Digital Workplace per la settimana lavorativa flessibile

smart workingSe si sceglie di adottare questa nuova routine di lavoro, è fondamentale farsi trovare preparati. Un anno fa lo smart working era qualcosa di completamente nuovo e non si sapeva bene con quali strumenti affrontarlo. Ora che conosciamo bene il lavoro da remoto, è bene investire nelle tecnologie più adatte. Per sceglierle, la prima cosa di cui tenere conto è quanto si lavora fuori dall’ufficio. Se si è in smart working solo un giorno a settimana, ce la si può cavare con computer e rete internet “standard”. Se invece il tempo passato lavorando da remoto è maggiore, è bene avere gli stessi strumenti che si hanno in ufficio anche a casa.

Gli esperti di Digital Workplace di NOA By Ricoh ci tengono a sottolineare di prestare particolare attenzione alla cyber security. Avere una parte dei dipendenti in ufficio e un’altra parte da remoto è vantaggioso per tutti, ma potrebbe creare delle falle nella sicurezza della rete e dei dati, soprattutto se si lavora in cloud. Proprio per questo conviene investire in una suite completa come G DATA Total Control Business. Con questo pacchetto sarà possibile monitorare e proteggere tutti i dispositivi aziendali, sia quelli fissi presenti negli uffici, sia i dispositivi mobili utilizzati da chi lavora anche da remoto. Oltre a proteggere dai soliti virus, G DATA Total Control Business è in grado di rilevare ed intercettare codici malevoli di ransomware e malware al 99%.

new office automationPer scoprire tutte le tecnologie necessarie per creare una Digital workplace funzionale ed efficiente, visita questa pagina. Se vuoi scoprire come integrarla al meglio nell’azienda, contatta la divisione di NOA By Ricoh per una consulenza personalizzata. Puoi mandare una mail a digitalworkplace@noa.it oppure telefonare al numero 02 66169331.

    Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

    By | 2021-08-12T10:46:42+02:00 martedì 24 Agosto 2021|News|Commenti disabilitati su Smart working: come scegliere quali e quanti giorni lavorare da casa