CONTATTACI

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

Lo Smart Working e il Digital Workplace secondo gli esperti di NOA

  • digital work place

Lo Smart Working e il Digital Workplace secondo gli esperti di NOA

fase 2È ufficialmente cominciata la tanto attesa fase 2 e circa 4 milioni di Italiani stanno tornando al lavoro. Nonostante la riapertura di molti uffici e aziende, i datori di lavoro che possono sono invitati a far continuare ai propri dipendenti lo Smart Working, in modo da mantenere ai minimi livelli la circolazione di persone eventualmente infette. Come hanno confermato numerosi sondaggi degli ultimi mesi, molto probabilmente modalità di lavoro più flessibili e meno legate alla sede degli uffici diventeranno la norma.

Per aiutarvi ad affrontare al meglio quella che sarà la nuova routine lavorativa, più flessibile e autonoma, improntata su modelli di lavoro agili che avranno luogo sia a casa che in ufficio, abbiamo chiesto alcuni consigli a Simone Gatto di NOA. In questo articolo l’esperto del team NOA affronterà in modo approfondito i temi dello Smart Working e del digital workplace.

Cosa si intende per Digital Workplace? NOA come interpreta questo termine?

smartworkingNell’era dei cambiamenti di tipo tecnologico, culturale, sociale e organizzativo, un’espressione sempre più̀ frequentemente usata per descrivere l’ambiente di lavoro di un’organizzazione è “Digital Workplace”, la quale si riferisce non solo agli spazi fisici aziendali ma in senso più esteso al concetto di “piattaforma”. Il Digital Workplace riunisce gli strumenti di lavoro, le applicazioni e i canali di comunicazione e collaborazione all’interno di un’organizzazione, a prescindere dal luogo dove le persone si trovano fisicamente a svolgere il lavoro.
Il concetto di Digital Workplace racchiude in sé gli aspetti tecnologici (gli strumenti hardware e software e il loro funzionamento), e quelli organizzativi (la governance degli strumenti, le politiche aziendali e i processi, gli stili del management e la cultura organizzativa, le capacità e le competenze in ambito digital) permettendo alle realtà lavorative di mettere in atto processi di “Smart Working”.
Il Digital Workplace secondo NOA può essere riassunto in 3 semplici punti: direzione, investimenti e risorse, e ambiente di lavoro.
Il primo punto ha lo scopo di unire tutti i canali di comunicazione, gli strumenti di lavoro e le applicazioni. Investimenti e risorse fanno riferimento alla tecnologia e alle competenze digital, ai processi, allo spazio fisico, nonché al capitale umano. Ultimo, ma non meno importante, l’ambiente di lavoro, che favorisce l’aumento della produttività, la riduzione dei costi e una maggior innovazione e competitività.

Cosa significa attivare modalità di Smart Working e cosa bisogna fare perché sia una modalità di lavoro veramente efficiente?

Lo Smart Working abbraccia ed influenza tutti gli aspetti della vita lavorativa: dalla tecnologia ai processi, dalle risorse umane agli spazi fisici, rispondendo alle necessità di quelle particolari attività che richiedono diversi tipi di spazi per le differenti tipologie di processi. Per lavorare in modo efficiente da remoto è quindi importante rendere attività routinarie sempre più connesse e collaborative. Il luogo di lavoro diventa l’ambiente di lavoro condiviso, più Smart, efficace, che facilita un uso più intensivo e creativo di qualsiasi genere di luogo distribuito temporalmente e spazialmente.

Tra i software offerti da NOA, quali sono quelli più adatti allo smart working?

smartworkingUtili sono sicuramente tutte le nostre proposte “Promo”, in particolar modo, lo Smart Kit Home Office, la Smart Collaboration Platform e lo Smart Kit Communication. Il primo kit è una soluzione esclusiva di NOA per garantire a tutti i lavoratori da remoto una postazione di lavoro completa anche a casa. Ideale per impiegati, dipendenti e lavoratori autonomi, il kit Home Office ti consente di avere a disposizione tutti gli strumenti che hai a disposizione in ufficio. La Smart Collaboration Platform è invece, una piattaforma per videoconferenze facile, chiara e intuitiva. Grazie a un’interfaccia semplice da capire, effettuare conference call si potrà fare in modo rapido e professionale. Caratteristica fondamentale è sicuramente l’alta affidabilità della piattaforma in termini di sicurezza e privacy. Infine, è disponibile lo Smart Kit Communication: un kit che comprende tutti gli strumenti necessari per svolgere videoconferenze e riunioni virtuali fino a 7 posti. Con questo kit NOA mette a disposizione apparecchi altamente performanti in modo da garantire una comunicazione rapida ed efficace con il team dell’ufficio anche da casa.

Quali applicazioni e strumenti consiglia a chi vuole investire sulla tecnologia per affrontare la fase due e ipotetiche emergenze future simili a quella in corso?

Per affrontare la fase 2, in particolar modo per tutte quelle attività che possono riaprire i propri uffici e gli ambienti di contatto con il pubblico, saranno sicuramente utili lo Smart Totem e lo Smart Access Control System. Lo Smart Totem è il primo totem di digital signage con integrato un dispenser di gel igienizzante mani. È un dispositivo che permette la comunicazione visiva di contenuti multimediali personalizzati, è adatto ad ambienti sia indoor sia outdoor. Grazie al dispenser di igienizzante integrato, ricorda a chi entra nell’area comune di disinfettare le mani e rispettare le norme di sicurezza. E poi c’è lo Smart Access Control System, un sistema di misurazione della temperatura corporea basato sulla tecnologia di imaging termico e su algoritmi di deep learning. Ha una velocità di riconoscimento rapida, un’elevata precisione e una rapida acquisizione delle informazioni del volto.

NOA offre diversi software dedicati alla gestione documentale e alla protezione delle informazioni aziendali. Quali sono le tecnologie più importanti per un’impresa che decide di trasferire tutto in digitale o in cloud?

Le ICT e software solutions offerte da NOA che possono essere utili a gestire bene i documenti in digitale sono sicuramente i servizi di server, PC, armadi rack, firewall, soluzioni di backup. Poi vi sono anche piattaforme e soluzioni specifiche per la gestione dell’impresa, ossia software che permettono la completa digitalizzazione dei flussi aziendali e dei processi.
Trasferire il lavoro interamente sul digitale è sicuramente la scelta più funzionale e comoda sia se si lavora in smart working sia se si torna in ufficio, ma bisogna anche investire nella protezione dei dati. Infatti, è essenziale avere soluzioni hardware e servizi IT per gestire sistemi informativi in totale sicurezza, affidabilità ed efficacia. La sicurezza dei dati può essere garantita da diversi strumenti, come per esempio gli antivirus oppure Wooxoo. Quest’ultimo è una combinazione di hardware e software per il backup locale e remoto dei dati che garantisce la massima sicurezza dei dati e tempi rapidi di Recovery Data in caso di sinistro. Infine, sono utili anche tutti quei software che consentono la gestione dei processi di stampa, come i software di accounting, di conversione dei formati dei files e le applicazioni per display di Multifunzioni.

Da molti anni ormai NOA si impegna a supportare i propri clienti come “Partner Tecnologico per il Tuo Business” con l’obiettivo di aiutare PMI e professionisti ad affrontare i cambiamenti tecnologici in atto. Infatti, negli ultimi mesi il team di NOA ha ideato nuove soluzioni innovative sia per attivare modalità di smart working che per affrontare in completa sicurezza la riapertura durante la fase 2. Gli smart kit descritti in precedenza consentono di mantenere un flusso comunicativo sia per chi rimane a casa per lavorare da remoto, sia per chi può tornare in ufficio ma deve comunque mantenere le distanze di sicurezza. Le ultime novità come Smart Totem e Smart Access Control System sono dispositivi che permetteranno di tornare in ufficio adottando tutte le precauzioni del caso, che sia dal 4 maggio, dal 18 o dal primo giugno. Ancora una volta, NOA sta dimostrando di fornire ai propri clienti soluzioni utili, efficaci e soprattutto all’avanguardia, che sfruttano tecnologie innovative come l’imaging termico e il deep learning.

Per scoprire di più sullo smart working e sul digital workplace, visita la sezione news del nostro sito. Troverai tanti articoli interessanti per rimanere sempre aggiornato. Se invece sei interessato a ricevere una consulenza personalizzata oppure ad acquistare o noleggiare i nostri prodotti e le nostre soluzioni software, chiamaci al numero +39 345 682 9003 o invia una mail a digitalworkplace@noa.it.

By | 2020-05-06T09:42:26+02:00 martedì 5 Maggio 2020|News|Commenti disabilitati su Lo Smart Working e il Digital Workplace secondo gli esperti di NOA