CONTATTACI

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

Stampa 3D: una risorsa preziosa in continua crescita

  • stampa 3D

Stampa 3D: una risorsa preziosa in continua crescita

L’emergenza sanitaria che stiamo lentamente superando è stata un’esperienza che ha segnato l’intero Paese in tutti i settori. Il Covid-19 ha messo a dura prova l’Italia sotto tutti gli aspetti possibili immaginabili, non solo a livello sanitario, ma anche economico, scolastico, politico e soprattutto sociale. È sicuramente stato un periodo difficile, ma ha anche obbligato il Paese ad adattarsi, a uscire dai suoi “schemi tradizionali” e a reinventarsi. L’emergenza causata dal Coronavirus ha spinto molte imprese e dipendenti a mettersi alla prova con nuovi modelli lavorativi, dallo smartworking al business in senso più ampio.

stampa 3dUno degli aspetti su cui l’emergenza ha sicuramente inciso è la produttività delle imprese. In tempo di emergenza, il bisogno di prodotti sanitari e soprattutto di materiale medico era estremamente urgente. I metodi di produzione tradizionali non riuscivano a sostenere la domanda necessaria a proteggere e curare tutti i cittadini. Per questo molte imprese hanno dovuto reinventarsi e ripensare completamente il loro approccio alla produzione. Grazie alla tecnologia, al digitale e alla creatività degli italiani, è stato possibile provare l’efficacia della produzione attraverso la stampa 3D. Rispetto ai metodi di fabbricazione tradizionali, la tecnologia del 3D ha permesso di produrre un’enorme quantità di mascherine, valvole per l’ossigeno e ventilatori per la terapia intensiva in pochissimi giorni.

Delle vaste potenzialità di questa tecnologia, NOA ha parlato numerose volte. La possibilità di condividere disegni e progetti attraverso piattaforme digitali, la velocità nel creare prototipi di oggetti e la flessibilità di modificare la produzione in corso d’opera, senza fermare un’intera fabbrica, sono solo alcuni dei vantaggi della stampa 3D. L’efficacia di questa tecnologia tipica dell’industria 4.0 l’abbiamo sperimentata nei mesi scorsi, ma cosa ne sarà del 3D nel futuro?

manifattura additiva

crescitaAlcuni studi dimostrano che, anche dopo la pandemia, questa tecnologia continuerà a crescere. Le aziende ormai conoscono la sua efficienza e non vi rinunceranno: grazie all’additive manufacturing potranno essere più veloci e flessibili nella produzione, pur sempre mantenendo i costi bassi. Secondo la relazione annuale di Wohlers Associates, infatti, l’industria quest’anno toccherà i 16 miliardi di dollari e tra il 2020 e il 2024 si prevede una crescita annuale del 26,6%. A confermarlo sono anche recenti ricerche condotte da LearnBonds le quali mostrano che le entrate globali della stampa 3D hanno raggiunto dei picchi e continueranno ad aumentare raggiungendo anche il 155%. Questo significa che nel 2024 questa tecnologia potrà produrre fino a 40,8 miliardi di dollari.

stampa 3DSicuramente continuerà a espandersi nel settore medico. Già prima dell’urgente bisogno di materiale sanitario, la stampa 3D era una risorsa preziosa della medicina, soprattutto per la creazione di protesi e per effettuare trapianti. L’utilizzo dell’additive manufacturing in campo medico continuerà ad aumentare, a maggior ragione dopo il prezioso contributo dimostrato durante la pandemia. Numerose imprese hanno infatti deciso di investire nella stampa 3D per la sanità. Stanno nascendo aziende che con le loro tecnologie possono occuparsi della creazione di strumenti per il personale, come possono essere mascherine e dispositivi di protezione, ma anche per la replicazione di organi o interi arti. Le stampanti professionali che vengono utilizzate sono addirittura in grado di replicare la consistenza dei tessuti umani: una grandissima opportunità per la ricerca ricerca nel campo della medicina.

stampante 3D

stampanti 3DLe stampanti 3D sono indubbiamente una risorse per le grandi aziende che si occupano di produzione e manifattura, ma è importante sottolineare che possono rappresentare una grande opportunità per piccole imprese e professionisti. Le stampanti sono sempre più accessibili: oltre che essere più piccole di dimensioni, sono anche meno costose. Possedere una stampante 3D “domestica” non richiede enormi investimenti, infatti non è impensabile che nei prossimi anni anche liberi professionisti avranno una stampante 3D in studio, o addirittura saranno presenti nei laboratori delle scuole. La possibilità di creare disegni, condividerli, creare prototipi e produrre oggetti in tempi rapidi e a basso costo è una grande opportunità anche dal punto di vista dell’innovazione e dell’istruzione. Grazie a questa tecnologia sarà sicuramente più semplice lavorare sulla ricerca e lo sviluppo di una vastissima quantità di prodotti. Darà inoltre la possibilità di insegnare ai giovani metodi di manifattura additiva rapidi, che potranno utilizzare per sfogare la loro creatività e creare prodotti innovativi. Da New Office Automation si possono trovare varie tipologie di stampanti, tra cui stampanti a resina, a filamento e anche stampanti binder jetting. Qualsiasi sia la tua esigenza, da NOA potrai trovare la stampante 3D adatta a te.

new office automationCosì come per la maggior parte dei nuovi modelli di lavoro scoperti durante la pandemia, anche la Stampa 3D è arrivata per rimanere e NOA mette a disposizione dei suoi clienti numerosi modelli adatti a tutte le esigenze. Le stampanti possono essere sia comprate che noleggiate. Se vuoi avere più informazioni sui diversi modelli di stampanti 3D disponibili, vista la pagina dedicata. Se invece vuoi una consulenza personalizzata o un preventivo, il nostro team sarà felice di aiutarti. Basterà scrivere una mail a info@noa.it oppure chiamare il numero +39 345 682 9003

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

By | 2020-08-14T11:10:46+02:00 mercoledì 24 Giugno 2020|News|Commenti disabilitati su Stampa 3D: una risorsa preziosa in continua crescita