CONTATTACI

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

Fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019: novità e vantaggi

Fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019: novità e vantaggi

La fatturazione elettronica dal 1 gennaio 2019 non sarà solo verso la Pubblica Amministrazione (PA), ma diventerà obbligatoria anche tra imprese (B2B) e verso privati (B2C).

A partire da luglio per alcuni settori merceologici e di servizi sarà obbligatorio inviare fatture, gestirle e conservarle solo ed esclusivamente in formato digitale. Per fare chiarezza su questo tema, molto importante per tutti, diamo risposte alle domande più frequenti.

COS’È UNA FATTURA ELETTRONICA?
  • È un tipo di fattura strutturata secondo un linguaggio standard: il formato XML.
  • È firmata digitalmente da chi la emette, e trasmessa tramite il Sistema di Interscambio (SdI).
  • È da conservare a fini fiscali obbligatoriamente in digitale.
COS’È IL FORMATO XML?

XML sta per eXtensible Markup Language. Poiché questo formato rende disponibili in modo immediato le informazioni sui contenuti in un documento, consente di fare le verifiche previste per legge. Per questo motivo è il formato in cui le fatture elettroniche devono essere prodotte, trasmesse, archiviate e conservate digitalmente. L’XML viene trasmesso attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

COS’È IL SISTEMA DI INTERSCAMBIO (SdI)?

È il sistema informatico gestito dall’Agenzia delle Entrate, abilitato alla ricezione delle fatture XML. Non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti di archiviazione e conservazione delle fatture, ma fa soltanto controlli sui file ricevuti e inoltra le fatture ai destinatari.

COME FUNZIONERÀ LA FATTURAZIONE ELETTRONICA PER TUTTI?

La fatturazione elettronica B2B e B2C prevede le stesse regole stabilite dall’Agenzia delle Entrate per la fatturazione verso la Pubblica  Amministrazione, e cioè l’utilizzo del formato XML, la trasmissione e la ricezione tramite SdI e la successiva conservazione digitale delle fatture emesse e ricevute. La fattura dev’essere provvista del riferimento temporale, della firma qualificata o digitale e dell’indicazione dell’indirizzo mail PEC o del codice identificativo del destinatario. Resta l’obbligo della conservazione a norma delle fatture emesse e ricevute.

QUALI SONO I VANTAGGI DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA?
  • Tracciamento dell’esito di invio fattura.
  • Controlli fiscali semplificati grazie alla conservazione elettronica e all’indicizzazione delle fatture.
  • Riduzione dei costi di gestione delle informazioni da scambiare con la controparte: risparmi fino a 3,00 euro a fattura con la sola conservazione elettronica, e fino a 80,00 euro per l’intero ciclo ordine-pagamento.
  • Riduzione dello spazio destinato agli archivi della documentazione fiscale.
C’È UNA SOLUZIONE VALIDA PER GESTIRE LA FATTURAZIONE ELETTRONICA DELLE AZIENDE?

A breve per le aziende il domicilio postale non servirà più. Per l’invio delle fatture ogni azienda dovrà quindi utilizzare esclusivamente gli indirizzi PEC o i codici intermediari dei propri clienti. Sarà quindi necessario dotarsi di un sistema di gestione per la fatturazione elettronica pratico, veloce, efficiente. Una valida soluzione è IX FE, un servizio accreditato che permette di:

  • Trasmettere le fatture al SdI e gestire ricevute/notifiche.
  • Ricevere le fatture XML ed inviare notifiche di accettazione/rifiuto.
  • Archiviare le fatture XML in un’unica piattaforma integrabile ai gestionali in uso e organizzarle
  • Portare in conservazione a norma le fatture.
  • Ricercare e consultare le fatture emesse, corredate da messaggi e notifiche del SdI, da qualsiasi device mobile.

Vuoi ulteriori approfondimenti e aggiornamenti sulla fatturazione elettronica? Affidati ai nostri consulenti, contattando il n. +39 3456829003 o invia una email a noa.sw.support@noa.it

By | 2018-03-29T10:17:13+00:00 giovedì 29 marzo 2018|News|Commenti disabilitati su Fatturazione elettronica obbligatoria dal 2019: novità e vantaggi