CONTATTACI

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

Decreto Liquidità e Restart Digitale: l’occasione per innovare il proprio business

Decreto Liquidità e Restart Digitale: l’occasione per innovare il proprio business

A causa dell’emergenza causata dalla pandemia globale, lo scorso mese moltissime aziende si sono trovate a dover avviare modalità di lavoro agile, trasferendo tutte o molte delle proprie attività sul digitale. Per le imprese più all’avanguardia ed evolute, forse non è stato così difficile avviare lo smartworking. Tuttavia, per una ingente quantità di piccole e medie imprese, il trasferimento delle attività in cloud e gestire molti dipendenti in attività realizzate da remoto è stato uno sforzo enorme, se non addirittura impossibile. Infatti alcune aziende, sprovviste degli strumenti e delle tecnologie adatte, si sono trovate a dover fermare completamente il proprio lavoro. 

Il Governo, così come alcune Regioni, sta cercando di fare il più possibile per permettere a tutte le aziende di ripartire al più presto con gli strumenti più adatti quando sarà dato il via alla cosiddetta “fase 2”. L’obiettivo, infatti, non è solo quello di aiutare le imprese a riavviare le proprie attività, ma di ripensare il modo di fare business, innovandosi e investendo in nuove tecnologie. Per esempio, incentivando il workplace digitale, come quello offerto da NOA, oppure utilizzando software per migliorare la gestione documentale e snellire i flussi di lavoro attraverso le nostre smart solutions.

Recentemente il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato un intervento mai visto prima: il Decreto Liquidità. Grazie a questo decreto-legge saranno messi a disposizione 400 miliardi di euro per tutte le imprese italiane. Nello specifico, 200 miliardi saranno dedicati al mercato interno italiano, mentre gli altri 200 saranno destinati all’export. Il nuovo decreto ha l’obiettivo di salvaguardare le eccellenza del Made in Italy, agevolando sia le PMI, sia le grandi imprese con risorse e agevolazioni differenti.

Per le piccole e medie imprese, il Decreto mira ad aiutare le aziende anche snellendo le procedure burocratiche. Sarà necessario semplicemente mostrare di avere i requisiti necessari, una partita Iva, presentare l’ultima dichiarazione dei redditi e di pagamento delle imposte perché la garanzia diventi automatica. Il Fondo centrale di garanzia è basato su tre principali direttrici:
1. garanzia al 100% per i prestiti fino a 25 mila euro, senza alcuna valutazione del merito di credito;
2. garanzia al 100% (di cui 90% Stato e 10% Confidi) per i prestiti fino a 800 mila euro, senza valutazione andamentale;
3. garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro, Confidi, senza valutazione andamentale.

Per quanto riguarda le grandi imprese, invece, c’è SACE, la quale concede le garanzie in favore di banche che effettuano finanziamenti a imprese. La garanzia sarà tra il 70 e il 90% dell’importo del finanziamento in base alla grandezza dell’azienda ed è subordinata a determinate condizioni, tra cui l’impossibilità di distribuire dividendi per 12 mesi. Al momento, il testo ufficiale del Decreto Liquidità non è ancora stato pubblicato, ma tutte le informazioni principali sono riportate nel comunicato stampa del Consiglio dei Ministri del 6 aprile 2020.

Un’altra grande iniziativa a supporto delle imprese, è il bando chiamato Restart Digitale. Si tratta di un intervento straordinario della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi. Lo scopo del bando è quello di sostenere le imprese attraverso contributi da investire in tecnologie e strumenti digitali. La speranza è quella di aumentare la capacità di risposta delle micro e piccole imprese, molte delle quali hanno faticato a continuare le proprie attività durante l’emergenza causata dal Covid-19. Quest’iniziativa mira a garantire la continuità e rafforzare le potenzialità di ripresa delle MPI di tutti i settori (eccetto quelli specificati) con sede legale e\o unità locali nel territorio della Camera di commercio Milomb.

Le risorse da investire nella tecnologia e nel digitale ammontano a 1,5 milioni di euro, interamente a carico della Camera di commercio lombarda. Nello specifico si tratta dell’erogazione di voucher da investire in spese tecnologiche e digitali, come tutti i servizi e prodotti offerti da NOA per esempio, che possono aiutare l’azienda a migliorare il proprio business model. In particolare gli scopi sono quattro: implementare nuovi modelli organizzativi (come lo smartworking), incrementare la telematizzazione delle attività sia di back office che di front office, migliorare l’efficienza aziendale tramite soluzioni Cloud e infine avere la connettività a banda larga e ultra larga.

Con il Decreto Liquidità e il nuovo bando Restart Digitale, sembra proprio il momento giusto per investire nella tecnologia e ripensare il proprio modello di business. Sicuramente le piccole e medie imprese lungimiranti e consapevoli della possibilità di altre emergenze in futuro, sfrutteranno al meglio queste opportunità. Tutte queste iniziative rappresentano un’occasione di rilancio delle imprese che si sono trovate costrette a fermarsi, ma anche un’opportunità per investire e innovare per non farsi più cogliere impreparati.

È giunto il momento che anche le imprese italiane adottino una nuova vision, orientata al digitale e al lavoro agile e flessibile. Noi di NOA sappiamo bene che avere un workplace digitale è fondamentale, infatti offriamo numerosi prodotti e servizi, come app, servizio cloud e interconnettività. Negli ultimi mesi, molti imprenditori e dipendenti si sono resi conto che poter attuare modalità di smartworking in qualsiasi momento è una risorsa sempre utile, per questo è bene sfruttare gli incentivi messi a disposizione per investire in software e ITC come quelli offerte da NOA. Oltre che rendere più semplice il lavoro, ovunque ci si trovi, essere orientati al digitale spesso permette di essere più efficienti e operativi.

Se vuoi sapere di più di tutti i servizi e le soluzioni digitali offerte da NOA, vista le pagine dedicate: digital workplace e software e ICT. Non dimenticare che anche i sistemi audiovisivi e le lavagne elettroniche possono essere grandi risorse per lavorare da remoto e gestire comodamente i propri file in digitale. Per avere una consulenza personalizzata sui prodotti più adatti alla tua azienda, scrivici info@noa.it oppure chiama il numero +39 3357240393.

Ho letto e accetto l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003

By | 2020-04-10T13:24:16+02:00 giovedì 9 Aprile 2020|News|Commenti disabilitati su Decreto Liquidità e Restart Digitale: l’occasione per innovare il proprio business